Rimedi Naturali contro le punture degli insetti

Scritto da il 21 agosto 2012  //  Rimedi e Cure Naturali  //  0 commenti

GD Star Rating
loading...

L’estate è sinonimo di vacanze, mare ,divertimento! Ma ci sono anche le dolenti note,la lotta imperterrita contro le punture degli insetti che a volte creme, spray e rimedi di vario genere non riescono ad evitare. La notte diventa immancabilmente un  momento critico e la mattina dopo, ci risveglia con enormi chiazze rosse, doloranti. Per alleviare l’infiammazione e il prurito e ridimensionare la macchia ci sono dei rimedi naturali: vediamo insieme quali sono . Prima di qualsiasi applicazione, però, bisogna fare attenzione a togliere il pungiglione.

I rimedi naturali contro le punture di insetti sono principalmente di due tipi: preventivi lenitivi. I primi proteggono la pelle, grazie alla presenza di sostanze che li allontanano, mentre i secondi si applicano a puntura avvenuta, per calmare la sgradevole sensazione di bruciore e prurito.

Le zone più colpite sono testabraccia e gambe, che manifestano la presenza di uno o più ponfi. Il ponfo è un rigonfiamento circoscritto della pelle, di forma irregolare e tondeggiante, liscio, di colorito rossastro, circondato da un alone arrossato, di solito molto pruriginoso, e ha la caratteristica di formarsi nel giro di pochi secondi e di scomparire più o meno rapidamente. Di solito a causare il ponfo è la saliva o il pungiglione dell’insetto.

La saliva della zanzara svolge una funzione anticoagulante per favorire il sanguinamento; anestetizzante per ritardare la reazione della vittima; e infine rubefacente, in quanto richiama il flusso sanguigno per permettere di agevolare meglio il pasto.  Gli stimoli che aiutano gli insetti a individuare i propri bersagli sono di tipo olfattivo, ma spesso a causare l’attrazione può essere anche il calore del corpo o i colori degli indumenti che indossiamo.Alcuni esperimenti hanno evidenziato che i colori preferiti  dalle zanzare sono i seguenti:

  • nero (più attrattivo)
  • rosso (molto attrattivo)
  • blu (neutro)
  • verde
  • giallo
  • bianco (meno attrattivo)

Gli organi preposti all’individuazione della “vittima” sono dei  particolari recettori (sensilli) che si trovano sulle antenne e che consentono all’insetto di percepire dei composti odorosi, secreti dalla pelle e dal sudore, e sprigionati nell’ambiente. Per mezzo di questi organi riescono a intercettare l’obiettivo di notte o in luoghi bui. In particolare per le aggressioni delle zanzare le ore più a rischio sono quelle che vanno dal tramonto alle prime ore del mattino, anche se è possibile che in particolari zone con alto tasso di umidità (in prossimità di un bosco, lago o fiume), le punture possono verificarsi in qualsiasi momento della giornata.

I rimedi naturali preventivi contro gli insetti

I rimedi naturali per le punture degli insetti, sono principalmente delle lozioni, stick e creme a base di olio essenziale di citronella, basilico e geranio. Gli olii essenziali sono i più potenti repellenti per insetti perché permettono di mantenerli  a distanza in modo atossico, creando una barriera di odori che li infastidiscono .Per tenere le zanzare lontane dall’ambiente in cui si soggiorna è possibile utilizzare dell’aceto con sopra due fettine di limone,infilzate con dei chiodi di garofano.

Rimedi naturali lenitivi per le putture d’insetti

L’olio essenziale di lavanda : in caso di puntura si possono applicare 1 o 2 gocce direttamente sulla zona interessata e in pochi minuti il beneficio sarà evidente. Anche il gel di aloe vera o l’oleolito di calendula applicati direttamente su ponfo possono aiutare a calmare il prurito e bruciore .

Per alleviare il prurito delle punture di insetto è molto utile il ghiaccio, va applicato prima delle creme idratanti o di qualsiasi altro prodotto.  Non prima di aver tolto il pungiglione dalla pelle.

L’aceto di mele riduce l’infiammazione e il gonfiore: va applicata sulla puntura di insetto una pezza o del cotone precedentemente immersi nell’aceto.

Anche il limone,  riduce l’infiammazione, il dolore e il prurito.

La Papaya, applicata sulla puntura di insetto, riesce a neutralizzare il veleno depositato dall’animale grazie ad alcuni enzimi della polpa.

Ottimo è il  bicarbonato di soda: fate scioglierne un cucchiaino in un bicchiere di acqua e poi applicatelo per 20 minuti sulla parte interessata.

Cipolla e aglio sono  i rimedi classici per alleviare l’infiammazione delle punture di insetti, basta tagliarli e strofinarli sulla puntura. Gli enzimi di questi ortaggi hanno un forte potere antinfiammatorio.

Provate anche il the: immergete una bustina in acqua calda o tiepida, lasciatela raffreddare e poi applicatela come un impacco.

Rimedi Naturali contro le punture degli insetti, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia un commento

comm comm comm